Anticipo TFR in busta paga: fermi tutti!

16-07-2018 - 447

I datori di lavoro interessati, dalle denunce di competenza luglio 2018, non saranno più tenuti all’assolvimento degli obblighi informativi e contributivi di cui alla circolare n. 82/2015. Cosa accade da questo luglio 2018?

Quanti dei dipendenti hanno richiesto l'anticipo in forma dilazionata del TFR nella loro busta paga?

Per un motivo o per un altro la richiesta poteva essere inviata al proprio datore di lavoro che, nella corresponsione della busta paga, aggiungeva anche la voce "Anticipo TFR ...".

Ma fermi tutti, ci sono novità anche sotto questo aspetto, almeno così si legge dalla nuova circolare/messaggio dell'Inps numero 2791 del 10/07/2018

Come si può leggere nel messaggio, infatti, "non essendo stato adottato dal legislatore alcun provvedimento di proroga o reiterazione delle disposizioni normative " i datori di lavoro che riconoscevano l'anticipo del TFR a chi, dei loro dipendenti, ne aveva fatto richiesta: a decorrere dal periodo di paga luglio 2018 i datori di lavoro non sono più tenuti ad erogare in busta paga la quota maturanda di trattamento di fine rapporto.

Cosa capitò per il lavoratore? Quest'ultimo, infatti, poteva esercitare questo suo diritto fino al 30 giugno 2018. Per i mesi successivi, però, era necessaria una pronuncia da parte del legislatore che, in sua assenza, comporterà, molto probabilmente, la rimozione di questa somma, seppure piccola ed irrisoria rispetto all'intera busta paga.

Cosa accade ora?

Accade che l'azienda ed il datore di lavoro dovrà, obbligatoriamente, ripristinare quello che viene chiamato assetto previgente, e quindi adeguarsi ai relativi obblighi che ne derivano:

  • accantonamento in azienda
  • versamento al Fondo di tesoreria
  • versamento alla forma pensionistica complementare di destinazione

Una evidente seccatura per il lavoratore che, magari, poteva contare anche su questa piccola boccata di ossigeno.

 

Business: news e sviluppo

Una mano professionale per realizzare quello che nella tua azienda manca. Non un tutor aziendale, non una persona estranea ai tuoi interessi ma professionisti che ci tengono alla tua crescita. Una sezione che riporterà al suo interno tutto ciò che potrà supportarti nella crescita della tua azienda e tutte quelle news ad essa attinenti.

Torna indietro

Galleria

Lo sappiamo, vuoi crescere anche tu!

Per crescere è necessario affidarsi ai consulenti giusti altrimenti l'investimento si tradurrà in una sola spesa. Affidati ai nostri consulenti, scopri da subito la nostra preparazione e preparati a crescere.

Scrivici ora!
Contatti SitSardegna per un'appuntamento e una consulenza su misura di persona